SERIE C

Ternananews: Esonerato De Canio

19.01.2019 19:10

Al termine della riunione negli spogliatoi della Ternana, secondo le informazioni raccolte da Ternana News, De Canio sarebbe stato esonerato.
Al posto dell'allenatore rossoverde, ormai praticamente ex, come riportato precedentemente ci sono due nomi al vaglio del presidente Ranucci e del direttore sportivo Leone: Fabio Gallo e Alessandro Calori.
Al momento pare sia comunque in vantaggio quest'ultimo per la successione di De Canio.

Il presidente e il ds sono ancora allo stadio per discutere il futuro della Ternana. Dei due profili esaminati in queste ultime ore quello che sembra avere maggior gradimento è proprio quello dell'ex allenatore del Trapani (ultima esperienza in panchina). Nome che era già stato accostato ai colori rossoverdi durante la prima crisi di De Canio, alla fine dello scorso anno. 

Alle 17.47 è iniziata la conferenza stampa del presidente Ranucci con il ds Leone
“Comunichiamo l’esonero De Canio. Sono sempre momenti poco piacevoli quando ci sono queste situazioni. Nelle prossime ore avrete informazioni su chi sarà il prossimo allenatore. Non sappiamo se ci sarà il nuovo allenatore già martedì”.
Sul mercato? “Come ha detto il direttore l’organico é già competitivo, dobbiamo portare qualche valore aggiunto”.
“Non ci aspettavamo questa situazione, il dispiacere c’è soprattutto per i tifosi ai quali non riusciamo a regalare gioie. Abbiamo il tempo per recuperare”.
Con De Canio c’era un progetto, il tecnico che arriverà avrà alla base lo stesso progetto o sarà un traghettatore? “Tutti quelli che lavorano qui devono raggiungere un progetto. È un discorso che facciamo a tutti”.
Ha sentito Bandecchi? “Sta squillando ora e non sto rispondendo per rispetto verso di voi. Le cose si fanno di comune accordo”.
Allenerà Brevi domani?: “L’allenamento di domani mattina è stato spostato al pomeriggio”.

Ha preso poi la parola il direttore sportivo Luca Leone:

Calori o Gallo al posto di De Canio? “Usciremo da qui e inizieremo a lavorare”
Ancora sul mercato “Siamo vigili sui giocatori che possono darci qualcosa in più. Dobbiamo guardare al mercato della B, sono fiducioso. Qualche giocatore ce l’abbiamo già dentro e deve ancora emergere, c’è tempo e dobbiamo crederci. Vorrei riunire tutti i pezzi, se sono qua è perché credo che si possa fare qualcosa di importante. Non è un bel giorno, sono emozionato e dispiaciuto perché esonerare un allenatore non è mai semplice. C’è da lavorare”.
Quali sono le responsabilità della squadra? “Le responsabilità sono di tutti, bisogna andare a fondo in tutte le cose, cercare di migliorarle e correggerle. Non mi piace puntare il dito e tagliare le teste. Dobbiamo solo lavorare”.
C’è tempo per correggere la squadra? “Il Monza crede di andare in Serie B e ha meno punti di noi quindi...”.

Rieti scatenato, ufficializzati altri quattro giocatori
Viterbese, patron Camilli vuole Calabro